Breaking News

I manoscritti di Edmondo De Amicis

Il Comune di Imperia nella persona dell'assessore Nicola Podestà parteciperà all’asta che si terrà il 7 e l’8 aprile presso la casa d’asta Libreria Antiquaria Gonnelli di Firenze. L'interesse dell' amministrazione e dell' Assessore alla cultura in Primis è per due lotti che comprendono carte manoscritte di Edmondo De Amicis.

De Amicis, autore del libro “Cuore”, nato proprio ad Oneglia il 21 ottobre 1846 e morto a Bordighera l’11 marzo del 1908. Imperia è la  città che gli ha dato i natali ed è  già  custode dell’ importantissimo "fondo deamicisiano" con tre sale dedicate interamente allo scrittore: oltre alla biblioteca personale di De Amicis che conta più di 3mila volumi, sono esposti gli oggetti originali appartenenti al suo studio e un grande numero di carte e carteggi manoscritti.



Già in molti si sono attivati per sostenere l'iniziativa, per fare in modo che tutti  i Cittadini di Imperia possano fruire di capitale storico e culturale in maniera pubblica e gratuita.
Anche Imperia di tutti Imperia per Tutti ha dato il suo contributo.

Ricordiamo che c'è tempo fino a mercoledì per fare una donazione finalizzata all'acquisto dei manoscritti di Edmondo De Amicis.
Per contribuire all'iniziativa ci si può rivolgere alla Biblioteca Lagorio oppure fare un versamento.

VERSAMENTO PRESSO TESORERIA Banca CARIGE- filiale Imperia Oneglia
Sul conto corrente intestato a: COMUNE DI IMPERIA

IBAN IT41F0617510500000001403790
CAUSALE: DONAZIONE VINCOLATA ACQUISTO MANOSCRITTI
E/O TUTELA E CURA DEL FONDO DE AMICIS - BIBLIOTECA CIVICA

Nella malaugurata ipotesi che il Comune non si aggiudicasse i manoscritti, il denaro raccolto sarà utilizzato per curare il fondo De Amicis ospitato presso la biblioteca Lagorio.
Potete leggere l'articolo apparso su SANREMONEWS cliccando QUI.

Nessun commento